Partita dai due volti: il Napoli domina il primo tempo poi la rimonta del Rieti

L’ ANALISI– Nella vita e forse ancor di più nel futsal nulla è scontato. L’emozione di questo sport è che fino a che non suona la sirena tutto è possibile. Una partita dai due volti: un primo tempo straordinario e ordinato che si contrappone ad una ripresa dove è calata la concentrazione e dove gli avversari hanno saputo riprendere in mano una situazione che sembrava compromessa solo in apparenza. Il bello e il cattivo tempo. La sconfitta ci può stare contro una squadra mai arrendevole e con giocatori di grande esperienza. Il Napoli deve ripartire da ciò che ha fatto di buono, riflettendo sugli errori (di non aver saputo gestire il vantaggio) e lavorando  in vista della gara di mercoledì contro la Feldi Eboli nei quarti di Final Eight di Coppa Italia. In quel caso dentro o fuori. Non ci si può concedere nessun errore e distrazione. L’inizio della partita è a dir poco esaltante e le assenze di Dimas (squalificato) e di Jelovcic non si fanno sentire per nulla. Il Lollo Caffè Napoli scopre e apprezza Chano che fa una bella giocata e di punta insacca alle spalle di Putano. Prima azione pericolosa per gli azzurri ed è subito vantaggio. Tanto pressing e aggressività per i partenopei che tengono il pallino del gioco. Palla persa e Rubio di potenza raddoppia! Arriva poi il sussulto del Real Rieti con Jefferson ma la palla finisce alta sulla traversa. Kakà in diagonale prova a sorprendere Molitierno che risponde presente. Chano, in serata super, è tutto solo sul secondo palo  e deve solo correggere in rete il 3-0. Risultato più che giusto ma l’orgoglio del Rieti fino a quel momento sopito inizia a svegliarsi. Chimanguinho prova a dare una scossa ai suoi ma il suo tiro finisce a lato. Poco dopo impegna ancora Molitierno che si rifugia in angolo. Rubio tutto da solo non trova lo specchio della porta. Ma nell’azione successiva il numero 11 va a sbattere con la gamba contro il palo ed è costretto a lasciare il campo.

PARTITA DAI DUE VOLTI – Il Real Rieti insiste con costanza e determinazione e a pochi secondi dal termine del primo tempo arriva la rete dei padroni di casa. Esposito di piatto accorcia le distanze al minuto 19’22” sfruttando una disattenzione difensiva della difesa partenopea. Il gol subìto non promette nulla di buono per il Lollo Caffè Napoli. Al ritorno in campo infatti il Rieti cambia totalmente faccia. E la reazione non esita ad arrivare. L’incubo della rimonta è dietro l’angolo. Chimanguinho di tacco fa il 2-3. La gara si infiamma e il vantaggio di un solo gol non tiene al sicuro il risultato a favore dei partenopei. Capovolgimenti continui da una parte e dall’altra con il Rieti super esaltato trascinato dal pubblico amico. Il Napoli allora prova a contenere gli assalti avversari ordinandosi in difesa. Salas commette il quinto fallo e si becca il giallo. Le squadre giocano a viso aperto ed i ritmi sono altissimi. Salas e Jesulito non riescono ad essere lucidi dinanzi la porta. I nervi saltano dalla continua pressione e Marìn viene allontanato dal rettangolo di gioco per proteste. Il Lollo non può che chiudersi e gestire la gara in difesa cercando di ripartire sui pochi errori degli avversari. Pesa come la spada di Damocle il sesto fallo. Il Napoli gestisce in maniera magistrale per più di sei minuti, poi arriva il fallo ingenuo di Salas ed è tiro libero. Kakà non fallisce ed è 3-3. Rimonta effettuata.

LA RIMONTA AVVERSARIA – Viene allontanato dalla panchina anche David Festuccia. Molitierno fa un miracolo su Chimanguinho che va al tiro a botta sicura. Colpo di reni e palla in angolo. Tante le energie spese in campo e inizia a subentrare la stanchezza. La spinta del PalaMalfatti esalta i padroni di casa che prendono coraggio, Esposito la mette al centro e Jesulito è sfortunato nel deviarla alle spalle di Molitierno. E’ 4-3 per il Rieti. Il Napoli prova ad inserire il portiere di movimento ma i padroni hanno la meglio sulla formazione azzurra che subisce il quinto e sesto gol. Finisce 6-3. Il Lollo Caffè Napoli mantiene la terza posizione in classifica ma viene agganciato proprio dal Rieti. Adesso testa e concentrazione alla Final Eight. Lunedì si parte in direzione Emilia Romagna. Qualche giorno per ripensare agli errori commessi e per preparasi al meglio a questa importante competizione.

 

 

REAL RIETI-LOLLO CAFFE’ NAPOLI:  6-3 (1-3 p.t.)

REAL RIETI: Putano, Jefferson, Abdala, Nicolodi, Kakà, Relandini, Micoli, Esposito, Pandolfi, Stentella, Bucci, Jeffe, Chimanguinho, Joaozinho. All. Festuccia

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Molitierno, Wilhelm, Chano, Jesulito, Mancha, Bellobuono, P. Moccia, De Luca, Duarte, Salas, Rubio, Amirante, G. Moccia, Cesaroni. All. Marin

MARCATORI: pt 2’48”. Chano (N), 6’13” Rubio (N), 10’51” Chano (N), 19’22” Esposito (R) st 1’38” Chimanguinho, 14’47” Kaka (R), 17’28” Jesulito autogol (N), 18’56″Jefferson (R), 19’41” Chimanguinho (R)

AMMONITI: Jefferson (R), Esposito (R), Duarte (N), Salas (N), Micoli (R), De Luca (N)

ESPULSI: 10’06” s.t. allontanato Marin (N) per proteste, 15’33” Festuccia allontanato per proteste (R)

ARBITRI: Luca Mario Vannucchi (Prato), Vincenzo Sgueglia (Civitavecchia) CRONO: Gianluca Gentile (Roma 1)