IL VESUVIO PUNISCE L’ETNA: LOLLO CAFFE’ NAPOLI – META CATANIA 2-1

E’ il derby dei vulcani: Vesuvio contro Etna. Ad esplodere alla fine è il Palacercola. Pubblico in estasi al gol di Jelovcic quando la gara sembrava giungere al termine sull’ 1-1, con qualche recriminazione di troppo, la punizione di Jelovcic infiamma il palazzetto e zittisce la Meta Catania. Una vittoria figlia di una gara molto equilibrata con gli ospiti che dimostrano fin dalle prime battute di non essere l’ultima arrivata, ma anzi di essere veloce, caparbia e di possedere un ottimo palleggio. Ed infatti sono proprio gli etnei a creare le occasioni più pericolose nel primo tempo. Musumeci in due occasioni prova ad impensierire Molitierno che si fa trovare pronto e reattivo. Anche su Costantino il portiere della nazionale italiana si rifugia in angolo. L’assalto della Meta dà i suoi frutti e al minuto 10’39” passa in vantaggio con Amoedo. Napoli reattivo che sfrutta al meglio una punizione. Bello schema con finta di Rubio, Mancha e Salas che serve Duarte per il pareggio. 1-1 al 12’55”. La ripresa è un po’ nervosa con il Napoli che spinge senza concretizzare e il Catania che tiene bene il gioco. Duarte viene espulso per somma di ammonizioni. La partita si accende ulteriormente quando viene negato un rigore solare a Salas. Per l’arbitro è simulazione: ammonito Salas, Tornatore esce dolorante per un infortunio alla spalla. Le polemiche non si placano quando l’arbitro non vede un fallo ai danni di Mancha. E’ ancora simulazione. Ernani intanto ha la palla per mettere a segno la beffa ma non è preciso a pochi passi da Molitierno. Lo scherzetto finale però lo fa proprio il Napoli allo scadere. Jelovcic non perdona. Una punizione perfetta che manda in visibilio il pubblico di Cercola.

A fine gara grande entusiasmo per mister Marìn: “Siamo felici per questa vittoria che arriva contro una grande squadra che ci ha messo pressione per tutta la gara. Non ero in buona posizione, ma mi hanno detto che il rigore c’era. Il calore del pubblico ci ha aiutato tantissimo e la loro spinta ci ha caricati“.

Il protagonista di giornata Franco Jelovcic è particolarmente emozionato: “Sono molto emozionato per il gol e felice per tutta la squadra. E’ stata una vittoria fortemente voluta da tutto il gruppo contro un’ottima squadra“.

 

LOLLO CAFFÈ NAPOLI-META CATANIA : 2-1 (1-1 p.t.)

LOLLO CAFFÈ NAPOLI: Molitierno, Salas, Cesaroni, Wilhelm, Jelovcic, De Luca, Duarte, Alemao, Rubio, G. Moccia, Baron, P. Moccia, Mancha, Bellobuono. All. Marin
META CATANIA: Tornatore, C. Musumeci, Constantino, Espindola, Azzoni, Dalcin, Tres Messina, Ernani, Amoedo, Di Guida, Silvestri, Zappala’, Perez. All. Samperi
MARCATORI: 10’39’’ p.t. Amoedo (M), 12’59’’ Duarte (N), 19’57’’ s.t. Jelvocic (N)
AMMONITI: Molitierno (N), Azzoni (M), Wilhelm (N), Espindola (M), Salas (N)
ESPULSI: 14’47’’ s.t. Duarte (N) per somma di ammonizioni
ARBITRI: Lorenzo Di Guilmi (Vasto), Simone Micciulla (Roma 2) CRONO: Giovanni Beneduce (Nola)